Il 18 marzo ho partecipato ad un incontro con il PD Bruxelles, in occasione del quale abbiamo discusso della direttiva sui lavoratori delle piattaforme digitali di cui sono stata relatrice per il Parlamento Europeo. Si tratta del risultato di un lavoro durato più di due anni, un lavoro di collaborazione e negoziazione svoltosi prima internamente al Parlamento, e poi tra Parlamento e Consiglio.

Durante l’incontro, ho presentato i principali punti della direttiva e risposto alle domande dei partecipanti, che sono intervenuti con interesse e entusiasmo. Abbiamo anche discusso delle prossime fasi per garantire l’efficace attuazione della direttiva a livello nazionale e locale, sottolineando l’importanza dell’impegno da parte di tutti gli attori coinvolti, a partire dai governi nazionali, nel rispettare e attuare le disposizioni per massimizzarne l’impatto positivo sulla vita dei lavoratori.

Quello con la comunità del Partito democratico a Bruxelles é stato un bel momento di confronto con militanti e simpatizzanti. È stato fondamentale per riflettere sull’importanza del lavoro legislativo e dell’impegno politico a partire da Bruxelles -ma non solo- per affrontare le sfide sociali ed economiche attuali. È solo attraverso la collaborazione e la determinazione che possiamo fare progressi concreti nel perseguire gli obiettivi di giustizia sociale e uguaglianza in Europa.