Sabato 18 novembre sono tornata a Faenza per visitare due attività colpite gravemente dall’alluvione. Più volte sono stata in Romagna per verificare e controllare come stanno andando le cose, dopo la catastrofe causata dalle inondazioni del Maggio 2023.

Questa volta, il sopralluogo ha reso ancora più evidenti le difficoltà e gli ostacoli per una ripartenza veloce di famiglie, imprese e attività commerciali. A Bruxelles, nel frattempo, mi sono attivata fin da subito, come ho più volte raccontato, perché venisse attivato il Fondo di solidarietà da parte del governo italiano ed è notizia recente il piccolo successo ottenuto proprio in Europa: la Commissione europea ha infatti stanziato 95 milioni di anticipo del Fondo di Solidarietà, per il quale in Commissione Bilancio al Parlamento europeo ci siamo fortemente battuti.

Nella mia visita a Faenza insieme ai rappresentanti dell’Associazione 4020 ho voluto visitare di persona due locali commerciali: il primo era un bar-pasticceria, PINK PANTHER, un luogo molto grande e partecipato, che da pochi anni era stato addirittura ristrutturato e ammodernato con macchine e attrezzi nuovi. La proprietaria, con le lacrime agli occhi ma tantissima dignità, mi ha raccontato che non ha ancora ricevuto nulla per quello che ha perso (parliamo di 200 mila euro di danni se non di più), ad eccezione dei 3.000 euro circa di indennizzo come privato danneggiato. Parliamo di una vita intera cancellata e annientata dal fango. Ma la dignità e il pudore di questa meravigliosa donna che chiede solo una mano per ripartire, senza lamentarsi troppo e senza accusare mi ha profondamente colpita e commossa. Successivamente ho fatto visita al Bar Ferniani, anch’esso danneggiato dall’alluvione e che ha fortunatamente riaperto il 21 ottobre scorso. Ascoltare i racconti delle proprietarie e il loro desiderio di essere un “modello” tornando a essere un punto di riferimento per il territorio, “una luce nel buio”, è stato prezioso. Nonostante l’asilo vicino al bar sia ancora chiuso, le due signore hanno deciso di aprire comunque il bar e di ricominciare… La forza dei Romagnoli non si ferma!

Per leggere di più sulla notizia della Commissione UE:

Gualmini (Pd), su alluvione Ue arriva prima di Governo Meloni. “Dall’Europa 95 milioni per i danni enormi in Emilia-Romagna”

https://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/voceeurodeputati/2023/11/14/gualmini-pd-su-alluvione-ue-arriva-prima-di-governo-meloni_6ad3ec9c-1d3d-4605-b810-06952493dfe9.html