I 50 anni del Palazzo Europa – parlare di Europa e democrazia con Sassoli

  1. Home
  2. RAPPORTI CON LE REGIONI
  3. I 50 anni del Palazzo Europa – parlare di Europa e democrazia con Sassoli

Martedì 7 gennaio David Sassoli, il Presidente del Parlamento europeo, è venuto a Modena per celebrare i 50 anni di Palazzo Europa. L’edificio venne fortemente voluto da Ermanno Gorrieri e sin da subito diventò il luogo e il simbolo dell’associazionismo modenese. Oggi oltre 1000 cittadini al giorno transitano per Palazzo Europa, dentro alle sedi di sindacati, associazioni di rappresentanza di piccole imprese, associazioni culturali e organizzazioni di volontariato.

Sassoli ha ricordato come il ruolo dell’Europa come casa della democrazia e del pluralismo e, in controtendenza rispetto all’opinione comune, si è soffermato sulla forza dell’Europa anche nella politica estera e nel dialogo tra i paesi. L’accordo con l’Iran sul nucleare e sulla riduzione delle scorte di uranio arricchito è stato firmato dall’Unione europea nel 2015 ed è tuttora la base di ogni intervento o dialogo con il Paese iraniano.

Il Presidente del Parlamento ha poi annunciato l’avvio della Conferenza sul futuro dell’Ue, forse l’ultima chance per cambiare i meccanismi più incancreniti e farraginosi del funzionamento istituzionale europeo, basata su tre principali punti in agenda: la forte limitazione del potere di veto degli Stati nel Consiglio; un maggiore potere di iniziativa al Parlamento; e la creazione di partiti transnazionali con grande valorizzazione dei candidati capolista (cd. Spitzenkandidaten).

Menu